Attraverso la Naturopatia osserviamo lo sguardo di un bambino

little girl 2194553 1920Sue Johnson, psicologa clinica e ricercatrice, sostiene che essere tenuti tra le braccia con amore è il più grande stimolo psicosomatico globale, più efficace persino dell’essere allattati.

Un bambino che si sente al sicuro e amato sarà un adulto padrone della propria vita capace di capire cosa sta sentendo senza fuggire o rinnegare le proprie emozioni.
Se si ha una buona connessione con le sensazioni interne si potrà padroneggiare il proprio corpo, i propri sentimenti e se stessi. Chi non riesce a fare questo verrà sopraffatto da più emozioni entrando nella paura sin da piccoli. Se i genitori sono stati fonti di conforto e di forza affidabili per i loro bambini, essi cresceranno con una sensazione di protezione verso il peggio. Questo gli insegnerà a prendersi cura di se stessi sia fisicamente che emotivamente.

La Medicina Olistica educa le persone all’ascolto delle proprie emozioni e del proprio corpo. Per questo è importante poter creare sia per i bambini che per noi bellezza, un ambiente che ci fa sentire al sicuro, pulito e con un buon odore. L’olfatto è uno dei primi sensi che il bambino ha ben sviluppato sin dai primi giorni di vita, insieme all’udito e al tatto.

Pierre Janet scrive: “ogni vita è un’opera d’arte, costruita con qualsiasi mezzo a nostra disposizione”.

Sentiamoci e facciamo sentire i nostri bambini come creature uniche e irripetibili con un immenso spazio per poter creare ed essere quello che vogliono.
Piccoli gesti che possono portare grandi cambiamenti, create dei piccoli rituali che richiamino l’azione, ad esempio dopo cena potrebbe esserci il bagnetto perché l’acqua pulisce e porta via la giornata preparando ai sogni. Diffondente olio essenziale di mandarino, favorisce il riposo.

Non mangiare troppo zucchero, compresa la frutta, pane, riso e aumentate i grassi, quelli buoni perché aiutano a guarire, esempio l’olio di cocco, di oliva, di semi di lino, frutta secca. I bambini si calmano, tendono a litigare meno per esempio.

Prima di addormentarci creiamoci un momento di gratitudine. Facciamo una ricapitolazione ricordando a ritroso la giornata, lo scopo e l’intento è quello di liberare l’energia rimasta intrappolata o cristallizzata dalla storia personale per renderla di nuovo disponibile al nostro corpo energetico, e dunque libera per sognare.

Stampa